Scoprire la falsa malattia non cosa facile, ma esistono comunque alcuni segnali che possono esser indicativi come quelli elencati di seguito.

Frequenti richieste di permessi

Tutti i lavoratori dipendenti hanno diritto a chiedere un permesso per andare dal medico, in banca, accudire parenti e figli malati e così via. Di solito, si tratta di situazioni una tantum. Se così non fosse, spesso per trasparenza e correttezza il dipendente spiega il motivo come può essere una malattia cronica del coniuge o altro. Quando invece i permessi sono tanti e senza spiegazioni, forse si tratta di qualcosa che richiede l’intervento di un investigatore privato a Brescia.

Certificato prima o dopo il weekend

La finta malattia è abbastanza sospetta quando il certificato di malattia arriva puntualmente i giorni prima o dopo il weekend. È un comportamento tipico di chi desidera lavorare il meno possibile e stare a casa percependo ugualmente lo stipendio. Spesso capita che non ci sia malessere ma anzi, sia l’occasione ideale per organizzare un gita fuori porta o una piccola vacanza, in barba alle fasce orarie.

Giorni di ferie esauriti

È del tutto lecito prendersi tutti i giorni di ferie a disposizione. Spesso è anche la stessa azienda che spinge i dipendenti a termine i giorni di ferie perché è giusto così. Tuttavia, molto spesso capita che un dipendente no abbia sempre sotto controllo la situazione ferie e non si accorga di averne ancora indietro da fare o che abbia perso qualche giorno, motivo per cui la direzione si ritrova a dover insistere. Invece, chi è un dipendente lavativo non perda mai il conto e ogni angolo anno fa fuori tutte le ferie a disposizione.

Malattia dopo le ferie

Il quadro però non è ancora delineato del tutto. Un esperto di finta malattia e indagini in questo senso come un bravo investigatore privato a Brescia scommette che il certificato di malattia di certi soggetti fraudolenti arriva puntuale il giorno in cui dovrebbe rientrare dalle ferie, mettendo anche in seria difficoltà i colleghi e il procedimento del lavoro.