Ancora troppo poco si parla di bullismo e cyber bullismo, problemi che tutti i genitori dovrebbero conoscere bene e anche saper riconoscere. Per capire meglio le dinamiche del bullismo e anche quali sono i segnali che possono indicarlo, basta continuare a leggere di seguito.

Bullismo: che cosa si tratta

Si parla di bullismo per indicare un fenomeno che è molto di più di prese in giro e scherzi tra ragazzi. al dinamica è sempre la stessa: c’è un ragazzo, o anche una ragazza, debole viene presa in giro in continuazione da un gruppo di altri ragazzi capeggiati da un individuo in particolare. Le prese in giro vertono spesso sull’aspetto fisico, sul peso, sul colore della pelle, sugli indumenti indossati etc.

Purtroppo, al giorno d’oggi in cui la tecnologia permea ogni aspetto della vita, il bullismo diventa cyberbullismo. Le vessazioni e le umiliazioni non si fermano e continuano sui telefono i smartphone dei ragazzi, diventando sempre più pesanti.

Il bullismo è un problema che non va sottovalutato perché può portare a conseguenze molto gravi come suicidi o atti violenti contro i compagni. Chi vien preso di mira è isolato, socialmente emarginato e ciò spesso avviene durante l’adolescenza, un periodo molto delicato dove la fiducia in sé stessi è già sotto le scarpe.

Bullismo: segnali per scoprirlo

Ci sono diversi campanelli d’allarme che possono segnalare la presenza di un vero e proprio pericolo. Chi è vittima di bullismo perde anche i pochi amici che aveva, inventa scuse per non andare a scuola e può anche avere un calo nella resa scolastica. Materiale scolastico come libri, astuccio, quaderni etc. possono sparire o tronare rovinare e lo steso vale per i vestiti. I genitori potrebbero optare crisi di pianto rabbia, modifiche delle abitudini a Tavola, forse per perdere o prendere più peso. Attenzione anche all’uso del cellulare smartphone che può esser un segnale indicatore.

I genitori che sospettano un problema, possono interpellare un investigatore privato Roma che offre il servizio di controllo minori.