Moltissime volte quando vuoi iniziare una dieta, capita che sei costretta a rinunciare ai carboidrati come pasta e pane. Per fortuna, ci sono dei sostituti del pane che vanno d’accordo con la tua dieta come i tre elencati di seguito in questa lista.

  1. Grissini

La produzione grissini ti fornisce un prodotto che può sostituire il pane senza però aggiungere carboidrati ai tuoi menu settimanali. Quando sei alla ricerca di una soluzione per sostituire il pane, prova con i grissini che hanno il vantaggio di essere leggeri ma pur sempre gustosi. La loro croccantezza è soprattutto se gli abbini a un prodotto cremoso come può essere una vellutata di verdure o anche un hummus di ceci e lenticchie. Nessuno ha mai detto che in dieta bisogna rinunciare al gusto: bastano un paio di grissini per rendere immediatamente più interessante anche un semplice piatto di crema di porri o altre verdure. Usa i grissini come se fossero dei crostini e vedrai che differenza!

  1. Taralli

Una piccola confezione di taralli potrebbe sempre tenuto nella borsa per aiutarti a spezzare la fame. Soprattutto nei primi giorni di dieta, è molto comune essere presi da attacchi di fame improvvisa: lo stomaco borbotta e la salivazione aumenta. Per rientrare nei canoni della dieta devi però consumare un prodotto leggero e senza grassi come può essere un tarallo. Essendo secchi, i taralli aiutano anche ad assorbire liquidi prodotti dallo stomaco quando è vuoto per attaccare la fastidiosa sensazione che ti prende a metà mattina.

  1. Crackers

I crackers sono un altro sostituto molto utilizzato del classico pane per restare comunque a dieta. Sono un alleato indispensabile per realizzare soprattutto pranzi veloci. Se vuoi pranzare in ufficio, pasta che ti procuri un pacchetto di crackers, del tacchino arrosto magro e una busta di insalata già lavata. In questo modo hai tutto l’occorrente per preparare una sorta di servizio croccante veloce da consumare ma soprattutto sano e leggero. Preferisci quelli senza sale e realizzati con farina integrale per mantenere l’apporto calorico sempre molto basso.